Museo d'arte Islamica di Doha

Categoria Città Categoria Arte Categoria Musei

Il Museo di Arte Islamica di Doha, inaugurato nel 2008, sorge su un'isola artificiale a sud della Corniche per espresso volere dell'architetto sino americano Ming Pei (Bank of China di Hong Kong e Piramide del Louvre) così da rimanere negli anni un simbolo visibile della città. Il museo accoglie la più importante collezione di arte islamica al mondo.

L'edificio del Museo di Arte Islamica di Doha presenta una struttura multiforme che va dal circolare, al quadrato, fino all'ottagonale. Pei in fase di progettazione si è ispirato alla Moschea di Ibn Tulun, al Cairo, e la somiglianza appare evidente. All'interno, un vasto spazio centrale conduce all'unica grande finestra della struttura. Mentre il pavimento ha un gioco di geometrie che riportano alla figura dell'ottagono, verso l'alto la vista viene catturata dall'enorme lampadario circolare. Una scenografica doppia scala centrale porta ai piani superiori, dove una passerella per piano permette di ammirare l'intera struttura. All'esterno alcune fontane, che ricordano quelle usate dai fedeli delle moschee per le abluzioni, conducono a una serie di arcate che affacciano sul golfo. Da questo punto la vista spazia dallo skyline di Doha, particolarmente suggestivo dopo il tramonto, ai dhow che solcano il mare, al vicino MIA Park con la scultura "7" dell'artista californiano Richard Serra.

Le collezioni del Museo di Arte Islamica di Doha sono disposte su quattro piani. Il primo e il quarto accolgono mostre temporanee, mentre il secondo e il terzo costituiscono il fulcro del museo con le gallerie permanenti. Ogni piano ha sette stanze tutte collegate in modo da consentire una visita continua e guidata. Mentre il secondo piano presenta le opere secondo una suddivisione tematica (figure, calligrafia, modelli e scienze), il terzo adotta la scansione temporale partendo dall'Egitto del VII secolo per concludersi nella Turchia del XVIII secolo. L'allestimento è concepito per dare risalto alle opere con una luce soffusa nelle stanze e una vivace illuminazione nelle teche. Il vero gioiello è la stanza numero 8 dove viene condensato il meglio del tesoro museale, un concentrato dell'offerta del Museo di Arte Islamica di Doha.

VISITA LE ATTRAZIONI PIÙ VICINE